Fare teatro fa bene? Se questa è la domanda, “Sì” è la risposta. Il teatro non è solo un’occasione di svago, un hobby finalizzato ad una performance sul parco. I benefici della recitazione sono molti di più e la crescita personale è tra questi.

Stando a ciò, la scuola di teatro non è solo luogo per la formazione artistica di persone che aspirano a diventare attori ma è anche un vero e proprio luogo dove intraprendere – o proseguire – un percorso di crescita personale.

Perché fare teatro fa bene: 3 benefici della recitazione

Senza nulla togliere ai corsi di crescita personale, ma aggiungendovi qualcosa, frequentare un corso di teatro può essere utile anche se l’obiettivo finale che si ha in mente non è quello di diventare un attore. Perché? Perché fare teatro aiuta una persona sotto molti aspetti: la recitazione aiuta a crescere professionalmente non solo come attore ma anche in qualsiasi altra attività professionale lavorativa. E’ motore di una vera e propria crescita personale con innumerevoli benefici anche sulle relazioni oltre che sulla carriera.

Tra le forme di arteterapia, si parla spesso di teatroterapia, la funzione terapeutica del teatro.Vediamo un elenco, non esaustivo, di benefici della recitazione.

1. La recitazione aiuta a conoscere sé stessibenefici della recitazione fare teatro fa bene

Tra i benefici della recitazione ritroviamo l’occasione che offre di conoscersi. L’interpretazione di un personaggio, di cui su un copione sono riportati pensieri, azioni e sentimenti, richiede lo sforzo di capire a fondo quel personaggio. Uno studio accurato fatto con questo intento da un lato metterà in crisi ma dall’altro aiuterà a scoprire parti di sé ancora non conosciute completamente o perché non c’è mai stata occasione o perché sono state represse volontariamente o per necessità. Il confronto con il personaggio da interpretare darà, ad esempio, la capacità di vedere la propria reazione difronte ad una situazione particolare, dinanzi a una difficoltà, i sentimenti e le emozioni che si scatenano al loro presentarsi. Offre anche la possibilità di vedere le cose da un’altra prospettiva.

2. La recitazione aiuta a mettersi in gioco

Tra i benefici della recitazione, recitare diventa una forma di terapia contro le proprie paure ed insicurezze. Occorre il coraggio di mettersi in gioco per salire su un palcoscenico e interpretare un ruolo insieme a persone inizialmente sconosciute e davanti ad un vasto pubblico di sconosciuti.

Recitare aiuta a:

  • lasciarsi dietro le proprie paure (paura del giudizio altrui, paura di non essere all’altezza, paura di fallire)
  • lasciarsi dietro le proprie insicurezze
  • osare a fare qualcosa di nuovo per far venir fuori parti del carattere sconosciute.

Prendere parte ad un corso di recitazione offre l’occasione di mettersi davanti a queste paure e affrontarle con gli strumenti che offre per superarle.

3. Benefici della recitazione: fa crescere l’autostima

Recitare aiuta a migliorare l’autostima di una persona. La aiuta a sconfiggere timidezza e insicurezza. La recitazione la aiuta ad avere più fiducia in se stessa e nelle sue capacità, ad acquisire maggiore consapevolezza di sé, dei propri punti di forza e di debolezza, a credere di essere in grado di lavorarci su e di ottenere ottimi risultati. Ancora, tra i benefici della recitazione, il fatto che aiuta ad affrontare la paura dell’altro, la paura di parlare in pubblico.

0 Likes
6 Views